Pubblica amministrazione

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE INTEGRATA (SERVIZI SOCIO SANITARI, ALBERGHIERI E AUSILIARI) DELLA R.S.A "IL CASTELLO" E DELLA R.I.S.S. " DR. FRANCESCO GUASCHINO"

Soggetto aggiudicatore: A.P.S.P. "Case di Riposo di Solero"
Oggetto: BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L’AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE INTEGRATA (SERVIZI SOCIO SANITARI, ALBERGHIERI E AUSILIARI) DELLA R.S.A "IL CASTELLO" E DELLA R.I.S.S. " DR. FRANCESCO GUASCHINO"
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di valutazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 14.117.378,13
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 6.515.712,98
CIG: 9050733525
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: Direzione - A.P.S.P. "Case di Riposo di Solero"
Aggiudicatario : IL GABBIANO Società Cooperativa Sociale
Data aggiudicazione: 13 luglio 2022 0:00:00
Importo di aggiudicazione comprensivo degli oneri: € 6.260.297,03
Data pubblicazione: 10 gennaio 2022 13:30:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 07 febbraio 2022 23:59:00
Data scadenza: 18 febbraio 2022 23:59:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
Documentazione Offerta Tecnica:
  • Offerta tecnica
Documentazione Offerta Economica:

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
determinazione di ammissione 07/03/2022 16:25 Altri Documenti
verbale del 23.02.2022 seggio amministrativo 07/03/2022 16:26 Verbali

Elenco chiarimenti

Chiarimento n. 1

Domanda:

Quesito. N. 1

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: Si richiedono cortesemente i seguenti chiarimenti: 1 - Occupazione attuale dei presidi, corredata da fascia assistenziale degli ospiti e specifica che privati o convenzionati suddivisi per struttura. 2 - Costi delle manutenzioni e delle utenze dell’ultimo triennio suddivisi per struttura.

 

Risposta:

Le fasce assistenziali, logicamente, variano al variare dell’utenza e al variare delle condizioni di salute di  quest’ultima; pertanto il dato fornito nelle due seguenti tabelle è da considerarsi puramente indicativo della attuale situazione presso le due Residenze:

RSA "IL "CASTELLO"

 

INTENSITA' ASSISTENZIALE

BASSA

MEDIA

MEDIO ALTA 

ALTA

OSPITI TOTALI

SATURAZIONE % *

 
 

N. OSPITI

7

39

6

3

55

98,21

 

di cui in convenzione con SSR

1

16

5

1

 

   
               

RISS "DR. F. GUASCHINO"

   

INTENSITA' ASSISTENZIALE

BASSA

MEDIA

MEDIO ALTA 

OSPITI TOTALI

SATURAZIONE % *

   
   

N. OSPITI

4

16

2

22

68,75

   

di cui in convenzione con SSR

0

2

1

 

 

   
               

* l'attuale saturazione tiene conto dell'inoccupazione 
di due stanze vuote per eventuale isolamento per ciascuna Residenza

   

 

In riferimento alla seconda parte del quesito ( costi delle manutenzioni e delle utenze dell’ultimo triennio suddivisi per struttura)si esprime quanto segue: 

tali dati, richiesti al gestore dei servizi del periodo considerato in quanto non in possesso dell’Ente, non sono stati ad oggi comunicati.

Gli unici dati al momento disponibili sono quelli relativi ai costi comunicatici nella precedente gara, relativi all’anno 2017, qui   di seguito ripostati:

Servizio idrico           € 28.193,00

Servizio gas               € 67.889,00

Servizio elettrico      € 40.816,00

Telefonia                     € 2.678,00

Manutenzioni             € 7.500,00

 

Chiarimento n. 2

Domanda:

 

Quesito N. 2

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: In riferimento ai requisiti di capacità economico-finanziaria b) fatturato annuo “specifico” si chiede di sapere se i servizi erogati presso le aziende ospedaliere (nello specifico nei reparti Covid-19) sono considerati come “servizi analoghi”.

Risposta:

Ai sensi dell’art. 9 punto 2.2 del disciplinare, “per servizi analoghi si intendono le prestazioni erogate in presidi residenziali e semi-residenziali per anziani”; non essendo le Aziende Ospedaliere espressamente dedicate agli anziani, non è possibile considerare servizi erogati presso le aziende ospedaliere (nello specifico nei reparti Covid-19) “servizi analoghi”.

Chiarimento n. 3

Domanda:

Quesito. N. 3

L'utente) ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: si richiede 1. di conoscere il costo annuo delle spese di gestione così dettagliato: •Costo annuo Riscaldamento •Costo anno energia elettrica Luce • Costo anno acqua •Costo anno gas • Costo anno tassa rifiuti 2. l’occupazione dei posti letto negli ultimi tre anni divisi per livelli assistenziali 3. l’ultimo verbale di vigilanza 4. il costo annuo dell’operatore dell’Ente da rimborsare (1 Operatore di cucina livello B2 contratto Enti Locali. Come da riportato all’art. 9.1 del Capitolato) 5. l’elenco attrezzature e arredi dell’ente e l’elenco attrezzature e arredi dell’attuale gestore Cordiali saluti.

Risposta:

Per i costi utenze, vedere risposta  a quesito n. 1; la tassa annua complessiva  sui rifiuti, lo scorso anno, ammontava a circa  € 16.000,00. Per l’occupazione dei posti letto, vedere risposta al quesito n. 1, tenendo conto  che gli ultimi due anni di pandemia hanno ridotto,  per diverse ragioni, l’accesso di ospiti in RSA: se negli ultimi due anni le presenze ricalcano mediamente le tabelle di cui al quesito n. 1, negli anni precedenti la saturazione delle due strutture si aggirava sul 97% (considerando 0 stanze di isolamento).  I verbali di Vigilanza non sono documenti necessari ai fini della formulazione di offerta tecnica e economica; tuttavia si comunica che non sono presenti verbali contenenti prescrizioni. Il costo dell’intero anno 2021 per l’operatore al livello B2 ammonta ad € 28.500,00. Per quanto inerente arredi e attrezzature: gli arredi degli ambienti sono quelli necessari a garantire confort e sicurezza ad ospiti e visitatori, prodotti a norma di legge e nella misura adeguata ai numeri di ospiti e di ambienti di cui all’Allegato 1 del Capitolato.

Per  quanto riguarda le attrezzature: l’Azienda mette a disposizione l’attrezzatura per lo stoccaggio, (anche a bassa T°), la preparazione, il porzionamento (in caldo e suddiviso per  nuclei) delle vivande; il gestore procura piccoli elettrodomestici quali mixer e frullatori ad immersione; le infermerie sono dotate dall’Azienda di elementi di stoccaggio, anche a bassa T°, per i  farmaci  e di carrelli necessari all’espletamento del servizio. L’aggiudicatario provvede alla fornitura di sollevatori, carrelli per l’igiene degli ospiti, carrelli per la raccolta dello sporco; per quanto inerente le pulizie, l’aggiudicatario mette a disposizione tutte le attrezzature. Per il servizio di lavanderia, l’Azienda mette a disposizione una lavatrice da circa kg 15, mentre l’aggiudicatario fornisce il resto dell’attrezzatura: ulteriore lavatrice industriale di pari peso, essiccatoio, apparecchiature per stiratura.  

 

Chiarimento n. 4

Domanda:

Quesito. N. 4

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: con riferimento alla presente procedura si richiede: - a fronte del rispetto del punto 9.4 del CSA (CLAUSOLA SOCIALE) si chiede gentilmente di integrare quanto pubblicato con (per cortesia indicare le seguenti specifiche per ogni unità) l’indicazione di eventuali indennità economiche ulteriori rispetto a quelle previste dal CCNL di riferimento; - quali siano i costi che deve sostenere l'aggiudicatario per la stipula del contratto od una stima degli stessi; - la presenza media mensile degli ospiti negli anni 2020 e 2021; - conferma della presentazione dei giustificativi relativi al costo della manodopera e al costo della sicurezza (art. 3 CSA) in quanto nel disciplinare di gara e nel modello “allegato 3” non viene richiesta; - (art. 6 punto E del CSA) se attualmente sia presente un automezzo a disposizione dell’operatore economico; inoltre si chiede uno storico dei km percorsi od una stima degli stessi per l’intera durata contrattuale; - (art. 6 punto I del CSA) la spesa sostenuta negli anni 2020/2021, od una stima degli stessi, per la manutenzione dei locali e delle attrezzature del servizio di ristorazione; - (art. 6 del CSA – ALTRI SERVIZI) la spesa sostenuta negli anni 2020/2021, od una stima degli stessi, per il “servizio di smaltimento rifiuti urbani e sanitari pericolosi”, “servizio di disinfestazione”, “servizio di gestione energia” e “manutenzione ordinaria delle attrezzature, degli arredi, degli impianti, dei locali e delle aree esterne di pertinenza della struttura”; - (art. 8.1 del CSA) il costo lordo annuo relativo alla figura professionale inquadrata con livello B2; - (art. 8.2 del CSA) il costo sostenuto negli anni 2020 e 2021, od una stima per l’intera durata contrattuale, per le utenze (riscaldamento-luce-acqua-telefono-tassa rifiuti); - (art. 8.2 del CSA) maggiori informazioni per predisporre un’assicurazione per l’immobile adeguata; - (art. 34 CSA) se l’aggiudicatario può presentare una polizza di responsabilità civile generale già attiva (con massimali assicurativi maggiori di quelli richiesti), producendo apposita appendice specifica per il servizio oggetto di affidamento, o è necessario emettere una polizza ad hoc; - se la dimostrazione della comprova del possesso dei requisiti di partecipazione è richiesta alla sola impresa aggiudicataria; - se sia possibile allegare solo una copia della carta di identità del sottoscrittore a fronte di più dichiarazioni distinte.

Risposta:

Non sono previste indennità economiche ulteriori rispetto a quelle previste dal CCNL di riferimento.  In merito ai costi di stipula del contratto: il dato richiesto non è stabilito dalla Stazione appaltante; come dato indicativo si comunica che, in corrispondenza della gara precedente, l’aggiudicatario ha corrisposto al notaio incaricato la somma di circa € 3.500,00. Per il dato circa la presenza media mensile degli ospiti negli anni 2020 e 2021, vale quanto espresso in risposta ai quesiti n. 1 e n. 3. Per quanto inerente a costo di manodopera e costo della sicurezza di cui all’art. 3 del Capitolato Speciale d’Appalto: in fase di offerta economica si devono compilare i campi pertinenti e presenti nell’Allegato 3 al Disciplinare. In merito all’art. 6, punto E del Capitolato: non è messo a disposizione dell’operatore economico alcun automezzo, che sarà quindi a carico dell’aggiudicatario; tuttavia si segnala che l’art. 6, al punto E, contiene un refuso: infatti è sempre la famiglia che, direttamente o indirettamente, si accolla l’onere dei trasporti sanitari degli ospiti; all’aggiudicatario spetta, nelle more dell’art. 6, punto B, “il recapito dei prelievi organici e successivo ritiro degli esiti presso i laboratori di analisi del territorio”; i laboratori richiamati si trovano solitamente  nell’adiacente comune di Alessandria, alla distanza di circa km 9 dalle Residenze oggetto di gara, e la frequenza media di conferimento dei prelievi si aggira su 3 volte/settimana. Per tutti i quesiti  circa le  spese sostenute dal precedente aggiudicatario:  vale quanto risposto al quesito n. 1 circa i costi, non essendo dati a disposizione dell’Ente.  Per il costo lordo annuo relativo alla figura professionale inquadrata con livello B2: vedere risposta al quesito n. 3. Per le maggiori informazioni per predisporre un’assicurazione per l’immobile adeguata, si chiede di articolare maggiormente il quesito. Per quanto riguarda la  polizza di responsabilità civile: attenersi alle specifiche di cui all’articolo 34 del Capitolato. Per il quesito circa la  dimostrazione della comprova del possesso dei requisiti di partecipazione: la domanda non rileva ai fini della formulazione dell’offerta. In merito alla richiesta circa  il numero di copie del documento di identità da allegare alle dichiarazioni: in base alla Sezione 3, punto 15, tutti i documenti devono essere sottoscritti con firma digitale, ove richiesto: tale modalità di firma esclude la necessità di allegare documento di identità.

Chiarimento n. 5

Domanda:

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: 1) Si chiede di poter conoscere l’attuale tipologia degli ospiti in base alle fasce assistenziali previste dalla predetta normativa. 2) Si richiede la percentuale di occupazione dei posti letto della struttura nell'ultimo triennio. 3) Si richiede se la struttura è dotata di impianto wifi o, in subordine, di predisposizione. 4) Si richiede di poter conoscere l’eventuale presenza nelle Strutture della Cartella Socio-Sanitaria informatizzata. 5) Si richiede di conoscere l’ammontare delle spese di registrazione del contratto a carico dell’aggiudicatario. 6) Con riferimento alla figura del Referente dei nuclei, si chiede conferma che il monte ore complessivo annuo minimo richiesto sia pari a 900 ore (18 ore settimanali per almeno 50 settimane) anziché 950 ore, come indicato all’Art. 6 – punto A) del Capitolato Speciale d’Appalto. 7) Con riferimento al personale in regime di libera professione impiegato attualmente sul servizio oggetto di gara, si chiede quale sia il monte ore settimanale svolto da tali figure professionali e i relativi costi orari. 8) Con riferimento al personale dipendente dell’Ente in distacco a favore dell’Appaltatore, indicato all’art 9 del Capitolato Speciale d’Appalto, si chiede di specificare il costo che il prestatore è tenuto a rimborsare all’Ente e il monte ore settimanale previsto da contratto che dovrà svolgere. Si richiede inoltre il costo annuo medio sostenuto per il triennio 2019/2021. 9) Si richiede di poter conoscere lo stato di aggiornamento dei singoli operatori relativamente ai corsi di formazione cogenti (Legge 81/2008, Primo Soccorso, HACCP) e di formazione / esperienza su specifiche aree problematiche. 10) Si chiede un elenco di tutte le attrezzature/dotazioni messe a disposizione dall’Ente. 11) Si chiede di indicare le eventuali dotazioni informatiche che saranno messe a disposizione dell’Appaltatore (pc, stampanti, ecc.). 12) Si chiede conferma che le uniche polizze assicurative richieste siano quelle indicate agli artt. 9.5 e 34 del Capitolato Speciale d’Appalto. Per contro, si chiede conferma che la richiesta di stipula di un’assicurazione sugli immobili, indicata tra gli oneri a carico del soggetto aggiudicatario all’art. 8.2 del Capitolato Speciale d’Appalto, sia un refuso. In caso contrario si chiede a) il valore degli immobili da assicurare e b) il valore di eventuali partite che devono essere assicurate. 13) Si chiede di chiarire se con riferimento alla polizza RC, richiesta all’Art. 34 del Capitolato Speciale d’Appalto, è necessaria la stipula di un contratto di assicurazione specifico per il servizio oggetto di gara o, al contrario, è possibile utilizzare un’appendice alla polizza già in essere (che presenta tra l’altro dei massimali maggiori rispetto a quelli richiesti). 14) Si chiede di specificare più nel dettaglio cosa si intende per polizza sanitaria, come richiesto all’Art. 34 del Capitolato Speciale d’Appalto, e quali sono quindi le coperture da considerare per la stipula di tale assicurazione.

Risposta:

RISPOSTA

1) Per  poter conoscere l’attuale tipologia degli ospiti in base alle fasce assistenziali previste dalla predetta normativa, si veda la risposta al quesito n.1   2) Percentuali di occupazione nell’ultimo triennio:

Residenza

2019

2020

2021

Il Castello

97

92*

92*

Dr. F. Guaschino

97

80*

58*

 

*La percentuale non tiene conto che dal 2020 quattro posti letto per residenza sono da destinare a isolamento.  

3) Attualmente la struttura è dotata di due linee wifi, una a carico dell’APSP e una a carico del gestore.  4) Non è ancora stata inserito lo strumento della cartella informatizzata. 5) Il dato richiesto esatto non è nella disponibilità dell’APSP; tuttavia si comunica che, nella passata gestione, la spesa è ammontata a circa € 3.500,00.  6) Si conferma che per il  Referente dei nuclei il monte ore complessivo annuo minimo richiesto è  pari a 900 ore. 7) Il personale infermieristico in libera professione opera, complessivamente, per circa 46 ore /settimana con un prezzo orario praticato di € 25,00; la pedicure ha un impiego di circa 15 ore/mese, ad un costo orario di € 20,00.  8) La dipendente dell’Ente opera, da contratto, per 36 ore/settimana; il costo di rimborso all’Azienda, attualmente, corrisponde a € 28.500,00/anno 9) I corsi di formazione cogenti sono stati sempre regolarmente svolti dai gestori che si sono susseguiti. 10) in merito ad attrezzature e dotazioni messe a disposizione dall’Azienda, si veda la risposta al quesito n. 3. 11) L’Appaltatore non mette a disposizione apparecchiature informatiche. 12) Si conferma che la parte inerente la copertura assicurativa degli immobili  sia un refuso; quindi gli Operatori economici non necessitano di ulteriori dati in merito. 13) Per quanto riguarda la  polizza di responsabilità civile: attenersi alle specifiche di cui all’articolo 34 del Capitolato; 14) Il richiamo alla polizza sanitaria è un refuso; non è necessaria polizza sanitaria.

 

Chiarimento n. 6

Domanda:

Quesito. N. 6

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: con la presente siamo a formulare il seguente quesito: Dato che alla data odierna non risulta ancora approvato e depositato il bilancio dell' esercizio finanziario 2021, chiediamo conferma che per l'assolvimento dei requisiti di capacità economico- finanziaria e tecnico-professionale sia possibile considerare il triennio 2018-2019-2020.

Risposta:

Risposta

La norma richiede l’esibizione del fatturato dell’ultimo triennio precedente l’anno di pubblicazione del bando, che nel caso particolare corrisponde al triennio 2019-2020-2021 come da documentazione di gara; qualora l’operatore economico non abbia disposizione il dato per l’anno  2021, potrà utilizzare lo strumento dell’avvalimento, come previsto dal Codice degli Appalti.  

Chiarimento n. 7

Domanda:

Quesito. N. 7

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto:1) In riferimento all’art. 35 del Capitolato – Modalità di fatturazione, si fa riferimento ad un allegato B) al Disciplinare non presente nella documentazione di gara pubblicata. Si chiede conferma che il documento cui fare riferimento sia l’Allegato 3 - Offerta Economica. 2) In riferimento al suddetto modulo “Allegato 3 - Offerta Economica” si chiede conferma che i 96 ospiti complessivi delle 2 strutture siano tutti in fascia assistenziale “Media (punteggio7/8)” come da Tabella 1 – Livelli assistenziali - Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 45-4248; in caso contrario si chiede di conoscere la fascia assistenziale di ogni ospite e la loro distribuzione per nucleo e per struttura. 3) Si chiede di conoscere il livello di saturazione dei posti delle 2 strutture nell’ultimo triennio o quinquennio. 4) Si chiede di specificare i monte ore settimanali delle figure in libera professione riportate nell’elenco del personale attuale pubblicato: N° 5 Infermieri e N°1 addetta pedicure.

Risposta:

1) In merito all’art. 35, il documento cui riferirsi è l’allegato al disciplinare n. 3 “Offerta economica” 2) I 96 (o meno, quando non saturati al 100% i posti disponibili) ospiti  delle residenze non sono mai risultati tutti in media intensità contemporaneamente; per le intensità assistenziali attualmente presenti, si veda la risposta al quesito n. 1; ad oggi  l’organizzazione non prevede l’accoglienza degli ospiti nei nuclei a seconda dell’intensità assistenziale richiesta. 3) si veda risposta a quesito n. 5. 4) si veda risposta a quesito n. 5.

Chiarimento n. 8

Domanda:

Quesito. N. 8

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: la presente al fine di trasmettere le seguenti richieste di chiarimento: 1) Si chiede conferma che il requisito di cui al paragrafo 9.2.1 del Disciplinare di gara di “iscrizione all’Albo Regionale delle Cooperative Sociali” sia soddisfatto da società cooperativa sociale in precedenza regolarmente iscritta presso l’Albo Regionale competente che , a seguito di variazione di sede legale presso altra Regione, abbia presentato regolare domanda di iscrizione all’Albo Regionale della Regione presso la quale detta società cooperativa sociale ha attuale sede legale ed è pertanto in attesa del relativo aggiornamento di iscrizione. Si precisa che la stessa risulta inoltre regolarmente iscritta presso l’Albo delle Società Cooperative istituite presso il Ministero delle Attività Produttive (ora Sviluppo Economico); 2) Si chiede conferma che il requisito di cui al paragrafo 9.2.2 lett. b) del Disciplinare di gara (fatturato annuo specifico) possa essere comprovato mediante presentazione di copia conforme all'originale delle attestazioni di avvenuta esecuzione dei servizi svolti rilasciati dalle stazioni appaltanti e/o mediante presentazione di copia conforme all'originale delle fatture emesse per i servizi svolti; 3) Si chiede conferma che il requisito di cui al paragrafo 9.2.3 del Disciplinare di gara (elenco servizi analoghi) possa essere comprovato mediante presentazione di copia conforme all'originale delle attestazioni di avvenuta esecuzione dei servizi svolti rilasciati dalle stazioni appaltanti e/o mediante presentazione di copia conforme all'originale delle fatture emesse per i servizi svolti; 4) Con riferimento all'istituto del subappalto di cui al par. 11 del Disciplinare di gara, considerato che dal 1° novembre 2021 è venuto meno il limite del 50% per l’indicazione del subappalto, ai sensi del Decreto Governance PNRR e Semplificazioni (Decreto legge 77/2021 convertito nella Legge 108/2021), si chiede cortesemente di specificare il limite massimo per l’eventuale indicazione del subappalto (es: xx %). In attesa di cortese riscontro e ringraziando, distinti saluti.

Risposta:

Risposta

1) nelle condizioni descritte, è sufficiente allegare, in gara, documentazione che attesti la  precedente iscrizione all’Albo regionale delle Cooperative sociali  e documentazione che comprovi l’avvenuta richiesta alla nuova Regione nella quale l’impresa ha stabilito la propria sede legale. 2) Si conferma che il fatturato annuo specifico possa essere comprovato mediante presentazione di copia conforme all'originale delle attestazioni di avvenuta esecuzione dei servizi svolti rilasciati dalle stazioni appaltanti e/o mediante presentazione di copia conforme all'originale delle fatture emesse per i servizi svolti. 3) Si conferma che l’elenco dei servizi analoghi possa essere comprovato mediante presentazione di copia conforme all'originale delle attestazioni di avvenuta esecuzione dei servizi svolti rilasciati dalle stazioni appaltanti e/o mediante presentazione di copia conforme all'originale delle fatture emesse per i servizi svolti; 4) il limite massimo per l’eventuale indicazione del subappalto corrisponde al 50%.

Chiarimento n. 9

Domanda:

Quesito. N. 9

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: Spett.le Ente, ai fini della partecipazione alla procedura in oggetto siamo a richiedere i seguenti chiarimenti: 1. si chiede di conoscere il nominativo dell’attuale gestore del servizio; 2. si chiede di conoscere i dati, a consuntivo, rispetto alla saturazione delle due strutture nell’ultimo triennio; 3. si chiede di conoscere il numero dei nuclei presenti in ogni struttura; 4. si chiede di conoscere, per ciascuna struttura, la ripartizione degli ospiti tra le fasce di alta, media e bassa intensità assistenziale; 5. al fine di predisporre i turni del personale, si chiede di fornire per ciascuna struttura il dato relativo alla suddivisione degli ospiti nei nuclei, con indicazione delle relative fasce assistenziali; 6. In merito alla documentazione da allegare all’offerta tecnica, si chiede conferma che la dicitura “tabelle dietetiche” sia un refuso e che faccia invece riferimento ai menu; si chiede inoltre se il Piano HACCP, richiesto dal Capitolato di gara, possa essere allegato all’offerta tecnica, o se debba essere descritto all’interno della stessa; in tal caso si chiede in quale punto debba essere inserita la descrizione; 7. si chiede di conoscere il dato a consuntivo, per l’ultimo triennio, rispetto ad utenze e tasse a carico dell’aggiudicataria; 8. si chiede di conoscere il dato, a consuntivo, dei costi di manutenzione ordinaria relativi alle due strutture; 9. in merito al servizio di prelievo sanitario e accompagnamento presso strutture sanitarie, si chiede di esplicitare: se l’attuale gestore metta a disposizione automezzi idonei, quanti e di che tipologia; dove si svolge il servizio prelievi; se l’attuale gestore metta a disposizione i materiali necessari ai prelievi; quanti siano storicamente i prelievi e quanti gli accompagnamenti; 10. si chiede se il costo dei presidi per l’incontinenza sia da considerarsi a carico dell’aggiudicatario; 11. in riferimento al servizio di lavanderia piana si chiede di indicare: l’attuale fornitore del servizio; la media annuale dei kg oggetto di lavaggio; 12. si chiede se l’ente committente metta a disposizione dell’aggiudicatario un mezzo idoneo al trasporto dei pasti dalla residenza Castella alla residenza Guaschino; 13. si chiede di conoscerere il monte ore attualmente erogato per il servizio di pulizia e per quello di lavanderia; 14. in merito alle ore del Referente, si segnala che moltiplicando le 18 ore settimanali per le 50 settimane indicate, si ottengono 900 ore, e non 950 come indicato; si chiede di indicare quale sia il dato corretto richiesto; 15. in merito all’Operatore di cucina livello B2 contratto Enti Locali, messo a disposizione dall’Ente, si chiede di specificarne: monte ore contrattuale; monte ore mediamente lavorato; consuntivo del rimborso riconosciuto all’Ente da parte della ditta aggiudicataria; 16. si chiede se presso le strutture siano presenti dei posti letto privati. In attesa di un Vostro cortese riscontro, porgiamo distinti saluti.

Risposta:

1. L’attuale gestore dei servizi corrisponde a Il Gabbiano Società Cooperativa Sociale con sede legale in Alessandria; 2. Per i dati circa la saturazione delle residenze, si veda la risposta al quesito n. 5; 3. Presso la RSA “Il Castello” trovano sede n. 3 nuclei da 20 p.l. ciascuno; presso la RISS “Dr. F. Guaschino” si trovano n. 2 nuclei da 18 p.l. ciascuno; 4. Per la ripartizione delle fasce assistenziali, si veda la risposta al quesito n. 1; 5. Attualmente  gli ospiti di cui alle tabelle in risposta al quesito n. 1 non sono ripartiti in base al loro bisogno assistenziale, bensì equamente   suddivisi nei nuclei presenti in ogni struttura; 6. Per “tabelle dietetiche” si intende il menù. In riferimento al piano HACCP: esso sarà da produrre,  da parte dell’Operatore economico aggiudicatario, ai sensi dell’art. 18 del Capitolato Speciale d’Appalto, quindi non in fase di gara; 7. Per i costi a carico dell’aggiudicatario, si veda la risposta al quesito n. 1; 8. Anche in questo caso si veda la risposta al quesito n. 1; 9. in merito al servizio di prelievo sanitario, si riporta di seguito e integralmente quanto già risposto al quesito n. 4: “non è messo a disposizione dell’operatore economico alcun automezzo, che sarà quindi a carico dell’aggiudicatario; tuttavia si segnala che l’art. 6 del Capitolato, al punto E, contiene un refuso: infatti è sempre la famiglia che, direttamente o indirettamente, si accolla l’onere dei trasporti sanitari degli ospiti; all’aggiudicatario spetta, nelle more dell’art. 6, punto B, “il recapito dei prelievi organici e successivo ritiro degli esiti presso i laboratori di analisi del territorio”; i laboratori richiamati si trovano solitamente  nell’adiacente comune di Alessandria, alla distanza di circa km 9 dalle Residenze oggetto di gara, e la frequenza media di conferimento dei prelievi si aggira su 3 volte/settimana”;  l’attuale gestore mette a disposizione i materiali necessari ai prelievi; 10. Il costo dei presidi per incontinenza non è a carico dell’aggiudicatario; 11. in riferimento al servizio di lavanderia piana, l’attuale fornitore del servizio è la LIM con sede a Mappano –TO-.; non è disponibile il dato sulla media annua di biancheria  oggetto di lavaggio; 12. La committenza non mette a disposizione dell’aggiudicatario mezzo di trasporto per trasporti di alcun genere; 13. Attualmente vengono erogate 26 ore/settimana di servizio di lavanderia/guardaroba per soddisfare il fabbisogno delle due residenze; il monte ore erogato in totale per il servizio di pulizia delle due residenze ammonta a 161 ore/settimana; 14. in merito alle ore del Referente, si conferma che per il  Referente dei nuclei il monte ore complessivo annuo minimo richiesto è  pari a 900; 15. in merito all’Operatore di cucina livello B2: Il costo del rimborso per l’anno 2021 per l’operatore al livello B2 ammonta ad € 28.500,00, con un impiego settimanale, da CCNL del comparto, di 36 ore/settimana; 16. In conseguenza delle norme e delle capacità economiche della Regione Piemonte, un numero relativamente basso di  ospiti gode della convenzione per il posto letto con il SSR: gran parte degli ospiti delle Residenze sono quindi clienti privati.

Chiarimento n. 10

Domanda:

Quesito. N. 10

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: Spett.le Ente, ai fini della partecipazione alla procedura in oggetto, siamo a chiedere di esplicitare le modalità di calcolo della base d’asta; in particolare siamo a richiedere se la stessa sia stata calcolata su 60 posti letto per la RSA “Il Castello” e su 36 posti letto per la RISS “Guaschino”. In attesa di un Vostro cortese riscontro, porgiamo cordiali saluti.

Risposta:

La base d’asta considera la presenza, complessiva, di 60 posti letto per la RSA “Il Castello” e 36 posti letto per la RISS “Guaschino”, per un totale di 96 posti letto.

Chiarimento n. 11

Domanda:

Quesito N. 11 Precisazione su parte del Quesito N. 8

Con riferimento all'istituto del subappalto di cui al par. 11 del Disciplinare di gara, considerato che dal 1° novembre 2021 è venuto meno il limite del 50% per l’indicazione del subappalto, ai sensi del Decreto Governance PNRR e Semplificazioni (Decreto legge 77/2021 convertito nella Legge 108/2021), si chiede cortesemente di specificare il limite massimo per l’eventuale indicazione del subappalto (es: xx %)

Risposta:

Fermo restando quanto stabilito dal paragrafo 11 del Disciplinare, il subappalto consentito è al 50%.

Chiarimento n. 12

Domanda:

Quesito n. 12

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: Buon pomeriggio, con la presente siamo a segnalare che attualmente risulta impossibile effettuare il pagamento del contributo Anac e generare il Passoe, richiesti ai fini della partecipazione alla gara in oggetto. Riportiamo qui a seguito i messaggi di errore: - contributo Anac: “Il codice inserito è valido ma non è attualmente disponibile per il pagamento. E' opportuno contattare la stazione appaltante.” - Passoe: "Il CIG indicato non esiste o non è stato ancora definito". Rimanendo in attesa di un vostro riscontro, si porgono Cordiali saluti.

Risposta:

Si comunica che attualmente è possibile effettuare il pagamento del contributo Anac e generare il Passoe.

Chiarimento n. 13

Domanda:

Quesito N. 13

L'utente ha formulato i seguenti quesiti per la gara in oggetto: 1 All'interno dell'art. 6 "Specifiche tecniche oggetto dei servizi" del Capitolato di gara, nel punto " I" Servizio di ristorazione viene indicato che la preparazione dei pasti per le due rsa avviene direttamente all'interno del presidio il Castello dal quale vengono successivamente veicolati anche all'interno del presidio Residenza Dr F Guaschino.Siamo a chiedere di indicare la distanza fisica tra le due strutture. 2 All'interno dell'art. 6 "Specifiche tecniche oggetto dei servizi" del Capitolato di gara, nel punto "C" Servizio di assistenza tutelare alla persona viene indicata la presenza di un operatore con mansioni di animatore che però non viene riportata all'interno dell'elenco del personale del gestore uscente allegato nei documenti di gara. Siamo a richiedere con che tipologia di contratto è prevista attualmente la copertura di tale prestazione. 3 All'interno dell'art. 6 "Specifiche tecniche oggetto dei servizi" del Capitolato di gara, nel punto "E" Servizio di prelievo sanitario e accompagnamento c/o le strutture sanitarie viene descritta la possibilità di prevedere gli accompagnamenti degli ospiti presso strutture sanitarie per effettuare visite o prelievi da parte del personale OSS. Siamo a richiedere il numero di visite medie annue effettuate dagli ospiti delle due strutture. 4 Siamo a richiedere il tasso di occupazione medio relativo alle due RSA oggetto di gara. 5 All'interno dell'art. 6 "Specifiche tecniche oggetto dei servizi" del Capitolato di gara, nel punto " C" Servizio di Assistenza Tutelare alla persona si fa riferimento ai parametri indicati dalla DGR 45-4248 per l'individuazione del numero delle figure professionali. Siamo a chiedere di indicare quale livello di complessità si debba prendere a riferimento relativamente alle diverse fasce assistenziali. 6 All'interno dell'art. 6 "Specifiche tecniche oggetto dei servizi" del Capitolato di gara, nel punto "D" Servizio di riabilitazione , mantenimento psicofisico, sostegno psicologico professionale, siamo a chiedere di indicare per ogni figura professionale il minutaggio previsto per ogni utente.

Risposta:

Risposta

1 la distanza tra le due residenze è di circa Km. 1. 2 il personale di animazione è inquadrato al livello D1 del CCNL Cooperative Sociali. 3 Per gli accompagnamenti sanitari, si trascrive di seguito parte della risposta al quesito n. 4:  “In merito all’art. 6, punto E del Capitolato: non è messo a disposizione dell’operatore economico alcun automezzo, che sarà quindi a carico dell’aggiudicatario; tuttavia si segnala che l’art. 6, al punto E, contiene un refuso: infatti è sempre la famiglia che, direttamente o indirettamente, si accolla l’onere dei trasporti sanitari degli ospiti; all’aggiudicatario spetta, nelle more dell’art. 6, punto B, “il recapito dei prelievi organici e successivo ritiro degli esiti presso i laboratori di analisi del territorio”; i laboratori richiamati si trovano solitamente  nell’adiacente comune di Alessandria, alla distanza di circa km 9 dalle Residenze oggetto di gara, e la frequenza media di conferimento dei prelievi si aggira su 3 volte/settimana.”. 4 Per il quesito sul tasso medio di occupazione, si veda la risposta al quesito n. 5.

5 Attualmente le fasce assistenziali sono quelle indicate nelle tabelle di risposta al quesito 1; naturalmente il dato può offrire agli operatori economici solo una mera indicazione rispetto all’attualità, potendo in futuro verificarsi situazioni di maggiore ma anche minore complessità. 6 il dato richiesto è variabile e deriva  direttamente dall’applicazione dei parametri individuati  dalla Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 45-4248 Piemonte.

 

Chiarimento n. 14

Domanda:

Quesito N. 14

 

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: Buongiorno, In merito alla procedura di gara siamo a formulare i seguenti chiarimenti: 1. A pagina 14 del CSA, lettera I) Servizio di ristorazione, si legge: "In sede di offerta dovrà essere presentato uno schema di “menù settimanale” con le relative grammature, vistato da un dietologo e dall’A.S.L. AL." Si chiede gentile conferma che la vidimazione del menù debba essere effettuata dall’aggiudicatario del servizio e non in fase di gara 2. Se invece la vidimazione del menù da parte dell'ASL di competenza deve essere presentata in sede di offerta, si chiede gentile conferma che si preveda la sola predisposizione di uno schema di menù settimanale (vitto comune) e relative grammature, e non di un menù stagionale completo redatto nel rispetto delle indicazioni del Capitolato 3. Per quanto riguarda la richiesta di allegare i curricula del personale, si chiede gentile conferma che tali curricula siano da presentarsi a titolo puramente esemplificativo dei titoli di studio ed esperienze professionali che la cooperativa è in grado di garantire, stante l’obbligo di assorbile il personale attualmente impiegato 4. Si chiede gentilmente di ricevere l’elenco delle attrezzature presenti cucina.

Risposta:

1. si conferma che la vidimazione del menù da parte dell’ASL locale  dovrà essere effettuata dall’aggiudicatario del servizio. 3. La presentazione dei curricula del personale in fase di gara ha lo scopo di dimostrare che il partecipante sia in grado, qualora se ne presenti la necessità, di gestire con personale proprio  i servizi richiesti dal bando,  stante l’obbligo di assorbile il personale attualmente impiegato. 4 l’attrezzatura di cucina è attrezzata opportunamente  in maniera da assicurare la preparazioni dei pasti per la RSA Il Castello, per la preparazione e veicolazione dei pasti alla RISS D. F. Guaschino –fuorché il mezzo di trasporto-  e, in passato e NON ORA, per la fornitura e trasporto alla mensa scolastica delle scuole elementari e medie del Comune di Solero; sono comunque presenti  lavandini, fuochi, forni, abbattitore, affettatrice, frigoriferi, cella frigo per vegetali, congelatori, carrelli termici, armadi in acciaio per la custodia delle stoviglie, pensili, oltre che scaffali metallici in dispensa e zona lavapiatteria opportunamente attrezzata di lavello e lavastoviglie;  si veda anche la risposta alla parte pertinente del quesito n.  3.

Chiarimento n. 15

Domanda:

Quesito N. 15

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: Buongiorno, con la presente siamo a porre i seguenti quesiti: 1) il nominativo dell'attuale gestore e da quanto tempo gestisce il servizio; 2) l'ammontare annuo delle utenze (energia elettrica, acqua, gas e telefonia fissa); 3) la quota giornaliera ad ospite attualmente fatturata (IVA esclusa); 4) la spesa annua per il materiale parasanitario dell'attuale gestore; 5) il costo annuo lordo del dipendente di cucina in distacco; 6) il numero di veicoli a disposizione. Ringraziando, si porgono cordiali saluti.

Risposta:

1) La cooperativa Il Gabbiano gestisce i servizi dal 01.07.2021 2) per l’ammontare annuo delle utenze, vedere la risposta al quesito n. 1. 3)  la  quota giornaliera ad ospite attualmente fatturata non è un dato necessario ai fini della formulazione di offerta tecnica e economica. 4) il dato non è a disposizione dell’Azienda. 5) si veda risposta al quesito n. 3. 6) l’Azienda non mette a disposizione alcun veicolo.

Chiarimento n. 16

Domanda:

Quesito N. 16

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: In merito alla procedura di gara per l’affidamento della gestione integrata (servizi socio sanitari, alberghieri e ausiliari) della RSA “ Il Castello” e della R.I.S.S. “ Dr. Francesco Guaschino” si richiedono i seguenti chiarimenti: Si chiede di confermare che è un refuso il fatto che in fase di gara debba essere prodotto il menù vistato dall’ASL di AL. Si richiede di specificare le Mansione dell’operatore B2, monte ore contrattuale settimanale e ciclo di lavoro del lavoratore Si chiede conferma che anche per i 18 posti letto del nucleo RA si debba prendere in considerazione i parametri per la media intensità assistenziale. Nell’ipotesi di saturazione completa delle due strutture, Si chiede di chiarire quanti posti letto sono convenzionati e quanti posti sono in libero mercato. Si ringrazia per la cortese attenzione.

Risposta:

Si conferma che in fase di gara non è necessario produrre menù vistato da ASL AL. Per la domanda circa  l’operatore a livello B2 si invita a leggere la risposta al quesito n. 5 e si precisa che la persona in questione opera  generalmente con una giornata libera ogni sei di lavoro. Si conferma che nel nucleo RA i servizi assistenziali sono erogati in base alle indicazioni della  Deliberazione della Giunta Regionale 30 luglio 2012, n. 45-4248 Piemonte per la media intensità. I posti accreditati e quindi convenzionabili sono i seguenti: n. 60 presso RSA Il Castello, 18 presso la RISS Dr. F. Guaschino.

Chiarimento n. 17

Domanda:

Quesito N. 17

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: In relazione ai requisiti di ordine speciale - possesso di certificazione di qualità aziendale conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2015, con la presente si chiede se in caso di partecipazione alla gara di un Consorzio, tale certificazione debba obbligatoriamente essere posseduta da tutte le consorziate.

Risposta:

La rispondenza al requisito in esame è considerata dal Disciplinare di gara, alle pagine 8 e 9, paragrafo 9.4.

Chiarimento n. 18

Domanda:

Quesito N. 18

 

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggettoSpett.le Ente, ai fini della partecipazione alla procedura in oggetto, siamo a chiedere di esplicitare le modalità di calcolo della base d’asta; in particolare siamo a richiedere se la stessa sia stata calcolata su 60 posti letto per la RSA “Il Castello” e su 36 posti letto per la RISS “Guaschino”. In attesa di un Vostro cortese riscontro, porgiamo cordiali saluti.

Risposta:

La base d’asta è riferita su 60 posti letto per la RSA “Il Castello” e su 36 posti letto per la RISS “Guaschino”, per un totale di 96 posti letto.

Chiarimento n. 19

Domanda:

Quesito N. 19

Ciascuna residenza dispone di aspiratore chirurgico, mentre l’Azienda possiede tre carrozzine pieghevoli. I cortili interni, ad oggi, sono stati usati, talvolta, per attività di giardinaggio condotte da ospiti insieme al personale di animazione, ma nulla osta a che vengano utilizzati per altre progettualità previa approvazione dell’Azienda. Entrambe le Residenze dispongono del locale di parruccheria e di palestra; presso la RSA “Il Castello” la palestra dispone di parallele, parallele a scala, due cyclette, alcune pedaliere, specchio quadrettato, due spalliere, mentre la palestra della RISS “Dr. F. Guaschino”, più piccola, sono presenti le parallele, due cyclette, specchio quadrettato e attrezzi (palle, cerchi, pesi). In merito alle planimetrie: l’azienda in data odierna ha pubblicato, sulla piattaforma informatica di gara, due piante relative al sistema antincendio delle due Residenze, piante  che consentono di distinguere le destinazioni d’uso; esse sono visibili all’interno dei dettagli della procedura stessa e verranno pubblicati anche sul sito dell’Azienda. Non si dispone di dati sui kilogrammi di biancheria gestita settimanalmente dalle due residenze presso la RSA il Castello e ad oggi, presso la RSA “Il Castello”, non è disponibile un locale da adibire a lavanderia.

Risposta:

Ciascuna residenza dispone di aspiratore chirurgico, mentre l’Azienda possiede tre carrozzine pieghevoli. I cortili interni, ad oggi, sono stati usati, talvolta, per attività di giardinaggio condotte da ospiti insieme al personale di animazione, ma nulla osta a che vengano utilizzati per altre progettualità previa approvazione dell’Azienda. Entrambe le Residenze dispongono del locale di parruccheria e di palestra; presso la RSA “Il Castello” la palestra dispone di parallele, parallele a scala, due cyclette, alcune pedaliere, specchio quadrettato, due spalliere, mentre la palestra della RISS “Dr. F. Guaschino”, più piccola, sono presenti le parallele, due cyclette, specchio quadrettato e attrezzi (palle, cerchi, pesi). In merito alle planimetrie: l’azienda in data odierna ha pubblicato, sulla piattaforma informatica di gara, due piante relative al sistema antincendio delle due Residenze, piante  che consentono di distinguere le destinazioni d’uso; esse sono visibili all’interno dei dettagli della procedura stessa e verranno pubblicati anche sul sito dell’Azienda. Non si dispone di dati sui kilogrammi di biancheria gestita settimanalmente dalle due residenze; infine, presso la RSA "Il Castello" e ad oggi,  non è disponibile un locale da adibire a lavanderia.

Chiarimento n. 20

Domanda:

Quesito N. 20

L'utente) ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: In riferimento al requisito di partecipazione di ordine speciale relativo al possesso di certificazione di qualità aziendale conforme alla norma UNI EN ISO 9001:2015, si chiede se in caso di partecipazione alla gara di un Consorzio, detto requisito debba essere posseduto da tutte le società consorziate esecutrici. Cordialità.

Risposta:

Si veda la risposta al quesito N. 17.

Chiarimento n. 21

Domanda:

Quesito N. 21

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: Con riferimento al passaggio del capitolato che prescrive “Si specifica infine che tutto il materiale necessario all’espletamento delle cure e delle attività infermieristiche è a carico della ditta aggiudicataria, inclusi i clismi monouso. L’infermeria dovrà essere dotata di telefono cellulare esclusivo”, si richiede, stante la difficile quantificazione di quanto richiesto, di indicare i costi medi storici dell’ultimo triennio per detta prescrizione. Analogamente, si chiede di quantificare la media dei costi sostenuti nell’ultimo triennio per la seguente prescrizione: “Spetta integralmente alla Ditta appaltatrice l’onere della fornitura di materiali consumabili di qualsivoglia genere.” Tenuto conto del fatto che la saturazione attuale risulta essere inferiore a quella massima e considerato che la DGR di riferimento parametra il personale secondo lo schema dei minuti assistenziali/utente, si chiede conferma del fatto che, per consentire la confrontabilità delle diverse offerte, i concorrenti dovranno parametrare gli organici da presentare in sede di offerta tecnica (e conseguentemente l’offerta economica), sulla base di una ipotetica saturazione al 100%.

Risposta:

Per quanto riguarda i costi sostenuti negli anni precedenti, la risposta non può che rifarsi a quella  al quesito n. 1. Si conferma che l’offerta economica deve essere realizzata considerando il 100% dei posti occupati, quindi 96.

Chiarimento n. 22

Domanda:

Quesito N. 22

L'utente ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: Spett.le Ente, in riferimento all’ ART. 6 punto I) Servizio di ristorazione del Capitolato Speciale d’Appalto, si richiede se nella richiesta di presentazione di menù settimanale “vistato da un dietologo e dall’ASL AL” sia presente un errore. Nello specifico si chiede se il menù settimanale possa essere vistato solamente da un dietologo o in alternativa dall’ASL AL; si chiede inoltre se possa essere presentato un menù vistato da un’altra ASL della Regione Piemonte. Distinti saluti.

Risposta:

Si tratta di refuso: il menù non dovrà essere vistato in fase di gara; sarà l’aggiudicatario a farlo opportunamente vistare da ASL AL.

Chiarimento n. 23

Domanda:

Quesito N. 23

L'utente  ha formulato il seguente quesito per la gara in oggetto: Buonasera, siamo a richiedere i seguenti chiarimenti: 1. Si chiede conferma che il costo annuo relativo allo smaltimento dei rifiuti sanitari pericolosi è compreso nell’importo complessivo dei rifiuti riportati nel chiarimento 3. In caso contrario si chiede di specificare il costo. 2. Si chiede conferma se il servizio di portineria e centralino dovrà essere svolta da operatori dedicati solo nelle ore diurne. 3. Si chiede conferma che il costo del taglio erba e manutenzione del verde è a carico dell’Ente. 4. Si chiede conferma che, nella modulistica a corredo del progetto indicata a pag. 35 del capitolato, possano essere inserite tutte le certificazioni di qualità in possesso dell’azienda. 5. Si chiede conferma che i requisiti di idoneità professionale, di capacità economica - finanziaria e tecnica – professionale debbano essere comprovati solo dal soggetto aggiudicatario e che in fase di presentazione delle offerte sia sufficiente un’autodichiarazione del possesso dei medesimi all’interno del DGUE da parte dell’Operatore Economico partecipante alla Gara. In caso contrario si chiede di indicare le modalità di comprova dei medesimi. 6. In merito al requisito di capacità economica e finanziaria, ossia indicazione del fatturato annuo generale per il triennio 2019 -2020 -2021, la scrivente possiede l’importo del fatturato per l’anno 2021 ma non potrà essere allegato il Bilancio per tale anno, in quanto non ancora approvato. Pertanto si chiede conferma che in fase di presentazione delle offerte sia sufficiente indicare gli importi per ciascun anno senza dover allegare i Bilanci, in caso contrario si chiede di indicare quale sia la corretta modalità per soddisfare il requisito. 7. Si chiede conferma che la gestione globale, in appalto o in concessione, di strutture residenziali per anziani, quali RSA e Case di riposo, soddisfi il requisito relativo al fatturato annuo specifico. 8. Si chiede conferma che tutta la documentazione amministrativa, compresa la garanzia provvisoria, debba essere intestata all’A.P.S.P. “Case di Riposo di Solero” con sede legale in Piazza Don Giovanni Valiera n.3, Solero (AL). 9. Si chiede conferma che il servizio di ristorazione possa essere considerato una prestazione ausiliaria e pertanto subappaltabile. 10. Si chiede conferma che l’assolvimento dell’imposta di bollo debba avvenire soltanto per la domanda di partecipazione quindi dovrà essere allegato solo il pagamento di un F24 relativo alla domanda medesima. In caso contrario si chiede se debba essere pagato e allegato anche per l’offerta economica. In attesa di cortese riscontro, porgiamo distinti saluti.

Risposta:

1. La risposta al quesito n. 3 si riferisce alla tassa annua complessiva  sui rifiuti, la quale non comprende lo smaltimento dei rifiuti speciali; il dato sul costo di quest’ultimo non è a disposizione  dell’Azienda. 2. Le modalità di erogazione del servizio di portineria  e centralino sono dettagliate dal’art. 6, alle pg 18 e pg 19 del Capitolato Speciale di Appalto. 3. Il costo del taglio erba e manutenzione del verde non è a carico dell’aggiudicatario. 4. Le certificazioni di qualità, in fase di gara,  si indicano del DGUE nella sezione “sistemi di garanzia della qualità e norme di gestione ambientale”. 5. Si conferma che in fase di presentazione delle offerte è necessario e sufficiente la dichiarazione del possesso dei requisiti all’interno del DGUE da parte dell’Operatore Economico partecipante al bando. 6. L’Operatore economico, ai sensi dell’art. 9.2.2 del Disciplinare di gara, risponde al requisito con la compilazione del DGUE. 7. La gestione globale, in appalto o in concessione, di strutture residenziali per anziani, quali RSA e Case di riposo, soddisfa il requisito relativo al fatturato annuo specifico. 8. L’Azienda appaltante è A.P.S.P. “Case di Riposo di Solero”, avente sede legale in Piazza Don Giovanni Valiera, 3,  cap.15029 Solero – AL-. 9. Il subappalto è consentito per le prestazioni ausiliarie quali la ristorazione, fatto salvo il rispetto della clausola sociale per il personale attualmente presente nella dotazione organica  dell’attuale gestore (si veda tabella del personale pubblicata nei documenti di gara), e fermo restando la necessaria armonizzazione con l’organizzazione di ciascuna impresa. 10. Si conferma che l’assolvimento dell’imposta di bollo, se prevista, debba avvenire soltanto per la domanda di partecipazione quindi dovrà essere allegato solo il pagamento di un F24 relativo alla domanda medesima.

Chiarimento n. 24

Domanda:

AVVISO

Si comunica che la prima seduta pubblica telematica, prevista dal Disciplinare per il giorno 22/02/2022 alle ore 11,00, a causa di impedimento  di uno dei commissari, verrà posticipata al giorno 23/02/2022, alle ore 15,00.

          Il RUP

Maria Grazia Caligaris

Risposta:

AVVISO

Si comunica che la prima seduta pubblica telematica, prevista dal Disciplinare per il giorno 22/02/2022 alle ore 11,00, a causa di impedimento  di uno dei commissari, verrà posticipata al giorno 23/02/2022, alle ore 15,00.

          Il RUP

Maria Grazia Caligaris