Pubblica amministrazione

PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA E TRASPORTO DEI RIFIUTI URBANI PRODOTTI NELL’AMBITO DEL COMUNE DI CASTEL GANDOLFO, E SERVIZI COMPLEMENTARI

Ente: Comune di Castel Gandolfo
Oggetto: PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA E TRASPORTO DEI RIFIUTI URBANI PRODOTTI NELL’AMBITO DEL COMUNE DI CASTEL GANDOLFO, E SERVIZI COMPLEMENTARI
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 7.606.728,85
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 7.606.728,85
CIG: 85703669C0
CUP: H29C20000200004
Stato: In svolgimento
Centro di costo: AREA IV URBANISTICA-EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA- RIFIUTI - Comune di Castel Gandolfo
Data pubblicazione: 08 gennaio 2021 12:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 12 febbraio 2021 12:00:00
Data scadenza: 22 febbraio 2021 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • passoe
  • garanzia provvisoria ed impegno fideiussore
  • attestazione di sopralluogo
  • modello riservatezza
  • procura
  • documentazione relativa all'avvalimento
  • atti relativi al RTI o consorzio

Si precisa che:

1. la richiesta di sopralluogo dovrà pervenire a mezzo mail  all'indirizzo silvia.giannuzzi@comune.castelgandolfo.rm.it entro le ore 12,00 del giorno 14 febbraio 2021

 

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
dati rifiuti 2020 divisi per cer e mesi 05/02/2021 14:59 Atti di aggiudicazione
verbale n.1 10/03/2021 15:13 Verbali
verbale n.2 10/03/2021 15:14 Verbali
verbalen.3 10/03/2021 15:15 Verbali

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

Rettifica documento di gara

Risposta:

In data 11 gennaio 2021, alle ore 10,42, è stato rettificato il Capitolato Speciale D'Appalto, che annulla e sostituisce quello precedentemente inserito all'interno dei documenti di gara. 

FAQ n. 2

Domanda:

Considerato che nell'allegato D "Piano Economico" nel computo metrico delle voci di costo che compongono l'importo a base di gara non sono previsti costi/ricavi di smaltimento rifiuti a carico dell'Impresa appaltante, si chiede conferma che tutti i costi/ricavi da trattamento rifiuti siano a carico dell'ente appaltante, ovvero il Comune di Castel Gandolfo

Risposta:

Si conferma che tutti i costi/ricavi di smaltimento dei rifiuti sono a carico del Comune di Castel Gandolfo.

FAQ n. 3

Domanda:

Con riferimento agli allegati del “piano dei servizi” e dell’ ”allegato (B)” del disciplinare, in cui viene indicata la sola frequenza di raccolta, si chiede di avere maggiori informazioni circa l’eventuale calendarizzazione del servizio ove già stabilita dalla stazione appaltante oppure se la stessa debba essere stabilita dal partecipante alla gara in base alle frequenze innanzi meglio specificate.

Risposta:

Vedasi al riguardo il Capo 8 -art.20 - fascicolo 1 sub 4 del Disciplinare di gara ( pag. 31 ). Il progetto tecnico ( in cui rientra la calendarizzazione dei servizi ) è oggetto di valutazione e di punteggio 

FAQ n. 4

Domanda:

Con riferimento all'art. 16 del disciplinare, si chiede di chiarire se il sistema di premialità dell'utenza possa essere attuato dalla impresa aggiudicataria anche attraverso metodologie diverse dalla "Carbon WastePrint" ma comunque ad essa equipollenti. In caso contrario, la disciplina di gara si porrebbe in contrasto con l'art. 68 comma 6 del Codice degli appalti che, come noto, consente alle amministrazioni di richiedere un determinato prodotto ovvero un procedimento esecutivo particolare solamente se "la menzione o il riferimento sono accompagnati dall'espressione "o equivalente".

Risposta:

si conferma che il sistema di premialita’ possa essere attuato con modalità equivalenti alla metodologia Carbon WastePrint, ovvero che rispettino i criteri indicati nello specifico articolo del disciplinare tecnico, quali ad esempio calcolo emissioni CO2, associazione a singola utenza ed applicazione per tariffa puntuale, validazione ai sensi standard internazionali riconosciuti, generazione di crediti di CO2 intestabili all’Ente. Di quanto sopra deve essere fornita prova e documentazione in sede di offerta.

FAQ n. 5

Domanda:

Si chiede gentilmente la pubbllicazione del MUD relativo alla produzione dei rifiuti nell'anno 2019. Grazie

Risposta:

Il Mud 2019 è scaricabile nella sezione - Documenti di gara - Pubblicazioni

FAQ n. 6

Domanda:

Si chiede la pubblicazione della mappa del territorio in formato dwg o pdf con specifica della via/piazza/largo/vicolo ecc. e la definizione del perimetro di competenza. Grazie

Risposta:

La planimetria formato dwg del territorio e n. 2 stradari sono presenti nella sezione Documenti di gara - Pubblicazioni _

FAQ n. 7

Domanda:

si chiede cortesemnete l'ammontare delle spese per la pubblicazione obbligatoria degli avvisi e dei bandi di gara da rimborsare alla stazione appaltante

Risposta:

Ai sensi dell'art. 22 del capitolato Speciale D'Appalto l’impresa appaltatrice è tenuta a versare un contributo una tantum pari ad Euro 30.000,00 (trentamila), per spese di pubblicazione e per le fasi di espletamento della procedura di gara, da versarsi al momento della sottoscrizione del contratto. Tali spese sono indicate al Capo XI art.32 comma a) del Disciplinare di gara : * costi relativi al supporto esterno per la predisposizione degli atti di gara, ovvero per la materiale redazione del contratto e dei relativi allegati, sono posti a carico dell’aggiudicatario, ai sensi dell’articolo 16-bis del R.D.n. 2440 del 1023 e dell’articolo 62 del R.D. n. 827 del 1924 e quantificati in € 22.838,40 Capo XI art. 32 comma h) * costi relativi agli avvisi dei bandi di gara - che saranno quantificati ad aggiudicazione avvenuta e non maggiori di € 7.161,60

FAQ n. 8

Domanda:

A parziale modifica della precente FAQ, tutti i documenti richiesti dalle Imprese sono presenti all'interno della sezione Documenti di Gara.

Risposta:

FAQ n. 9

Domanda:

Spett.le Ente, in riferimento alla procedura di gara in oggetto, con la presente si chiedono le seguente informazioni 1. produzione dei rifiuti per l'anno 2020 per CER e per mese. 2. estrazione della banca dati TARI in formato excel con ogni singola utenza (anche in forma anonima). 3. Parametro orario del personale insistente sull’appalto, per il quale è stato fornito solo inquadramento contrattuale In attesa di un cortese riscontro, si porgono cordiali saluti. Ufficio Gare

Risposta:

1. E' STATO PUBBLICATO TRA I DOCUMENTI DI GARA IL MUD 2019, DAL QUALE SI POSSONO RICAVARE LE QUANTITA' DEI RIFIUTI 2019. STIAMO CARICANDO I FORMULARI ANNO 2020, DIVISI PER MESE E PER TIPOLOGIA, ALL'INTERNO DEL PROGRAMMA FORNITO DALL'ARPA E DALLA REGIONE LAZIO MA TALI DATI NON SONO ANCORA DISPONIBILI 2. IL FILE EXEL RELATIVO AI DATI TARI SARA' PUBBLICATO QUANTO PRIMA TRA I DOCUMENTI DI GARA. 3. Relativamente al parametro orario del personale insistente sull’appalto, si rappresenta che tutto il personale è full time ed a tempo indeterminato.

NOTA BENE

SI FA PRESENTE CHE IL PERSONALE DEL CANTIERE DI CASTEL GANDOLFO E', ALLA DATA ODIERNA , DI 22 UNITA'. DUE UNITA', CAT. 3A, ANDRANNO IN PENSIONE DURANTE L'ANNO 2021 ( GIUGNO E NOVEMBRE ) SENZA CHE NE SIA PREVISTA LA SOSTITUZIONE. A DECORRERE DALL'ANNO 2022 PERTANTO IL PERSONALE DEL CANTIERE RISULTERA' ESSERE IN NUMERO DI 20 UNITA'.

FAQ n. 10

Domanda:

Si chiede gentilmente di poter sapere quali siano gli attuali impianti di destino dei rifiuti oggetto del servizio di igiene urbana. Grazie

Risposta:

CER 20.03.01 - Società RIDA AMBIENTE s.r.l., Via Val Camonica snc, Aprilia (LT ) CER 20.01.08 - TEKNEKO SISTEMI ECOLOGICI srl - Via Edison 27 Avezzano CER 20.02.01 - DITTA TECNOGARDEN SERVICE SRL - Via Valle di Perna Roma CER 20.03.03. - 20.03.07 - 20.01.01 - 15.01.01 - REFECTA srl Via Grotte di Nottola 2-4-6 Cisterna di Latina (LT ) CER 15.01.02 - 15.01.06 - INTERCARTA srl Via Naro n. 16 - 00071 - Pomezia (Rm) CER 16.01.03 - 20.01.32 - ECOSYSTEM S.p.A. Via della Solforata Km 10.750 - Pomezia (Rm) CER 20.01.27 - ECOFAT CENTRO S.r.l. - Via Don Tazzoni 9, Pomezia (Rm) CER 17.01.07. - ECO LOGICA 2000 srl - Via Ardeatina n. 1005 - 00134 Roma – Tutti gli affidamenti sono annuali, tranne la frazione organica affidata temporaneamente, con possibilità di proroga.

FAQ n. 11

Domanda:

produzione di rifiuti anno 2020 

Risposta:

I dati relativi alla produzione dei rifiuti per l'anno 2020, divisi per CER e per mese, sono disponibili nella sezione Documenti di gara - Pubblicazioni -

FAQ n. 12

Domanda:

Nel Disciplinare di gara all’art. 7.3 Requisiti di capacità tecnico professionale (condizioni dichiarate alla Parte IV, sezione C, Disciplinare di gara 16 del DGUE) alla lettera a), per la dimostrazione del requisito, viene richiesto un contratto di punta per un Ente Locale con una popolazione non inferiore a 8.000 abitanti. Alla pagina 34 dello stesso disciplinare di gara, invece, nel Fascicolo 4, subcriterio 4.1, si fa riferimento ad una popolazione non inferiore a 10.000 abitanti, così come alla pagina 37 nel Fascicolo 6, subcriterio 6.1. Per tale incongruenza riscontrata e considerando che il numero degli abitanti nel comune di Castel Gandolfo è più prossimo a quanto richiesto all’art. 7.3 lettera a), si chiede di chiarire se il riporto della popolazione non inferiore ai 10.000 abitanti alle predette pagine del disciplinare di gara, sia da considerarsi un mero refuso, e pertanto possa ritenersi sufficiente, per l’indicazione di quanto richiesto nei sopracitati sub criteri di valutazione, una popolazione non inferiore a 8.000 abitanti.

Risposta:

Resta valido ed univoco il valore richiesto nel Disciplinare di gara all’art. 7.3 Requisiti di capacità tecnico professionale contratto di punta per un Ente Locale con una popolazione non inferiore ad 8.000 abitanti

FAQ n. 13

Domanda:

- DATI PRODUZIONE RIFIUTI In riferimento ai dati di produzione dei rifiuti pubblicati sul portale si chiede come mai sia nel MUD 2019 che nei dati di produzione relativi al 2020 non sia presente alcuna quantità del codice CER 200102 (Vetro). Al fine di provvedere ad un corretto dimensionamento dei servizi e quindi ad una corretta formulazione dell'offerta tecnica si chiede di verificare i dati pubblicati sul portale e di fornire i dati completi di tutti i rifiuti raccolti sul territorio oggetto d'appalto. - INFORMATIZZAZIONE DEL CENTRO COMUNALE DI RACCOLTA Atteso che all'art.6 del CSA viene precisato che l'Ente ha ottenuto dalla Città Metropolitana di Roma un finanziamento destinato in primo luogo all'informatizzazione del centro comunale di raccolta con una piattaforma in cloud in grado di poter gestire tutto il processo di informatizzazione finalizzato alla tariffazione puntuale e che il sistema offerto dall'A.I. dovrà essere interoperabile con tale sistema si chiede di avere le caratteristiche tecniche della piattaforma utilizzata dal Comune di Castel Gandolfo (ottenuta con il suddetto finanziamento) e le relative funzionalità che dovranno essere integrate con la piattaforma offerta dall'A.I. al fine di definire compiutamente la propria proposta progettuale. - Art.11 Discplinare tecnico - Gestione del Centro di raccolta All'art.11 del disciplinare tecnico viene stabilito che l'I.A. dovrà provvedere all'acquisto, attivazione e gestione di un sistema di contabilizzazione informatizzato per il controllo dei conferimenti da parte delle utenze da attivarsi in loco e che il sistema dovrà comprendere gli impianti di pesatura idonei allo scopo (tipo bilance). Atteso che all'art.6 del CSA viene precisato che l'Ente ha ottenuto dalla Città Metropolitana di Roma un finanziamento destinato in primo luogo all'informatizzazione del centro comunale di raccolta con una piattaforma in cloud in grado di poter gestire tutto il processo di informatizzazione finalizzato alla tariffazione puntuale si chiede se trattasi un refuso o se l'IA dovrà provvedere alla fornitura di quanto previsto all'art.11 del disciplinare tecnico. - Importo contrattuale e Costo della manodopera In riferimento al costo della manodopera si evidenzia la seguente incongruenza. Nell'Allegato D - Piano Economico - viene riportato per ciascun servizio il costo del personale previsto per un totale annuo pari ad € 957.622,52 (corrispondente a € 4.788.112,60 per l'intero appalto). Di contro, all'art.10 del Capitolato Speciale d'appalto (Corrispettivo dell'appalto) i costi della manodopera per il periodo di durata contrattuale sono pari ad € 4.952.878,10. Si chiede quindi di chiarire univocamente gli importi contrattuali e gli importi della manodopera.

Risposta:

1. Il comune è beneficiario di un contributo da parte della Città Metropolitana di Roma che prevede anche la dotazione, non ancora acquisita, di strumenti HW e SW finalizzati all'informatizzazione del centro comunale di raccolta con caratteristiche minime di struttura indicate all'ART.6. A titolo esemplificativo l'A.I. dovrà rendere disponibili almeno i dati di misurazione dei conferimenti delle singole utenze e garantire l'allineamento dei database delle stesse utenze TARI tra i 2 sistemi. .2 Qualora il contributo non venga erogato dalla Città Metropolitana nei tempi e nei modi utili al servizio l'I.A.dovrà assolvere a quanto riportato all'art.11 del Disciplinare Tecnico. 3. il costo del personale corretto è quello riportato nell'allegato D , ossia 4.788.112,60 per l'intero appalto.

FAQ n. 14

Domanda:

la presente per chiedere chiarimento in merito al punto 7.3 del Disciplinare di gara lettera a) dove si chiede la dimostrazione di aver eseguito nei 5 anni antecedenti la pubblicazione del bando almeno un contratto con oggetto analogo a quello dell’affidamento, in favore di altro Ente con popolazione non inferiore a 8.000 abitanti che abbiano durata di almeno 12 mesi consecutivi e che l'inizio o il termine del servizio si collochi nell'arco temporale richiesto. Si chiede di chiarire l'arco temporale che s'intende: 1)2016 -2020 2)2015 -2019 Grazie anticipatamente

Risposta:

Nel disciplinare è indicato il termine temporale dei 5 anni antecedenti alla pubblicazione del bando. Considerato che l'avviso di bando è stato pubblicato in Gazzetta europea il 28.12.2020,  mentre il bando in sè  nei primi giorni dell'anno 2021,  sarà considerato valido, per la dimostrazione del requisito,  l'intero periodo 2015 - 2020.

FAQ n. 15

Domanda:

Contributo ANAC

Risposta:

Contrariamente a quanto indicato nel bando e dichiarato dalla Stazione Appaltante,  le Ditte partecipanti sonotenute al versamento del  contributo ANAC  in quanto, come chiarito dall'ANAC stesso,  la data di  pubblicazione della gara non risulta quella sulla  Gazzetta Europea ( 28 dicembre ) ma quella sulla Gazzetta Italiana ( 4 gennaio )

FAQ n. 16

Domanda:

rettifica data scadenza presentazione offerta

Risposta:

Considerata la tardiva richiesta di pagamento contributo ANAc, la data di scadenza per la presentazione delle offerte è fissata al 22 febbraio ore 12.00

Si precisa che coloro che non hanno provveduto al pagamento del contributo ANAc debbono provvedere entro i termini di scadenza ed inserire il pagamento all'interno della Documentazione  Amministrativa  di Gara nella stringa denominata DGUE, che conterrà quindi due documenti ( contributo ANAC  e DGUE.)

per il pagamento del contributo ANAC gli operatori debbono avere il profilo attivo contribuente, ed entrare come operatore economico all'interno dei servizi anac - gestione contributi - inserendo il CIG di gara.