Pubblica amministrazione

PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI URBANI CON RIDOTTO IMPATTO AMBIENTALE AI SENSI DEL D.M. AMBIENTE DEL 13 FEBBRAIO 2014 E SFALCIO ERBA SULLE STRADE EXTRA URBANE

Ente: Comune di Montefalcone nel Sannio
Oggetto: PROCEDURA APERTA PER AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE INTEGRATA DEI RIFIUTI URBANI CON RIDOTTO IMPATTO AMBIENTALE AI SENSI DEL D.M. AMBIENTE DEL 13 FEBBRAIO 2014 E SFALCIO ERBA SULLE STRADE EXTRA URBANE
Tipo di fornitura:
  • Servizi
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di valutazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 313.693,29
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 308.693,29
Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 5.000,00
CIG: 8487326AF9
Stato: In svolgimento
Centro di costo: AFFARI GENERALI - COMUNE DI MONTEFALCONE NEL SANNIO
Data pubblicazione: 03 dicembre 2020 9:30:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 04 gennaio 2021 13:00:00
Data scadenza: 10 gennaio 2021 23:59:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • Domanda di partecipazione
  • DGUE
  • Attestazione sopralluogo
  • Documento di Identità
  • PASSOE
  • INTEGRAZIONE DGUE
  • Dichiarazione bancaria
  • Dichiarazione assolvimento bollo
  • Modello ATI - CONSORZIO - GEIE
  • Dichiarazione consorzio
  • documentazione a corredo, in relazione alle diverse forme di partecipazione
Per richiedere informazioni: tutti i quesiti devono inoltrati esclusivamente tramite la piattaforma telematica
ISCRIZIONE ALLA CD. WHITE LIST
Si precisa, opportunamente, che in considerazione della natura delle attività dell’appalto e del quadro normativo vigente, gli operatori economici devono possedere, pena l’esclusione dalla gara, l’iscrizione nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa (c.d. white list) istituito presso la Prefettura della provincia in cui l’operatore economico ha la propria sede oppure devono aver presentato domanda di iscrizione al predetto elenco (cfr. Circolare Ministero dell’Interno prot. 25954 del 23 marzo 2016 e DPCM 18 aprile 2013 come aggiornato dal DPCM 24 novembre 2016).
Si provveduto ad aggiornare il disciplinare di gara (articolo 13) ed il Modello contenente le dichiarazioni integrative al DGUE
Ufficio gare

Elenco chiarimenti

Chiarimento n. 1

Domanda:

Buongiorno, si può ricorrere all'art. 105 comma 3c) per la prestazione di sfalcio erba per importo inferiore a 20.000 euro nel caso di comuni montani?

Risposta:

In riferimento all'idoneità professionale della prestazione secondaria (servizio sfalcio erba), l'operatore economico può dimostrare il possesso di tale requisito:

a) mediante rti

b) mediante iscrizione CCIAA specifica

c) ricorrendo alla attività di terzo operatore titolato (subappaltatore ovvero, se impresa agricola, indicando il ricorso a tale tipologia di impresa ai sensi dell'articolo 105 comma 3 c) del Codice)

d) mediante avvalimento

Distinti saluti

Ufficio gare

Chiarimento n. 2

Domanda:

ISCRIZIONE ALLA CD. WHITE LIST

Risposta:

Si precisa, opportunamente, che in considerazione della natura delle attività dell’appalto e del quadro normativo vigente, gli operatori economici devono possedere, pena l’esclusione dalla gara, l’iscrizione nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa (c.d. white list) istituito presso la Prefettura della provincia in cui l’operatore economico ha la propria sede oppure devono aver presentato domanda di iscrizione al predetto elenco (cfr. Circolare Ministero dell’Interno prot. 25954 del 23 marzo 2016 e DPCM 18 aprile 2013 come aggiornato dal DPCM 24 novembre 2016).

Si provveduto ad aggiornare il disciplinare di gara (articolo 13) ed il Modello contenente le dichiarazioni integrative al DGUE

Chiarimento n. 3

Domanda:

Sono pervenute n. 4 richieste di chiarimenti che si ritiene doveroso pubblicare come FAQ, a beneficio di tutti gli operatori economici interessati.

 

Risposta:

DOMANDA 1

Alla tabella di pagina 51 dell’allegato “progetto servizi e allegati”, si riporta la programmazione dei servizi con le relative ore necessarie per lo svolgimento degli stessi. Per i tre operatori di liv. 1B si prevede un monte ore settimanale pari a 38 h/sett., dato dalla somma delle ore lavorate per ciascun singolo giorno e riepilogato nella specifica tabella. Atteso quanto indicato nella tabella di riepilogo, non si comprende per quale ragione tali addetti vengono considerati FULL-TIME (38 h/sett.) ma poi il costo annuo viene ridotto del 5%. Infatti, per tali 3 addetti si considera un costo annuo di € 28.307,65 ovvero pari al 95% del costo annuo di riferimento, indicato nelle tabelle ministeriali del costo del lavoro, pari a € 29.797,53. Si chiede di chiarire e motivare tale circostanza.

RISPOSTA: Il 95% del tempo di lavoro viene dedicato alla raccolta differenziata. Il restante 5% alle altre attività (servizio sfalcio erba) che, come si nota, prevede ulteriori costi (stimati) del personale.

DOMANDA 2.

Alla pagina 34 dell’allegato “progetto servizi e allegati”, in merito alle modalità di gestione del centro di raccolta comunale, si chiedono chiarimenti in merito al punto C ovvero che il centro deve garantire “la reperibilità mediante numero telefonico di almeno 3 ore nei giorni festivi, nell’arco temporale dalle 16.00 alle 21.00 (da definire con l’Amministrazione) del personale addetto per la consegna dei rifiuti”. Devono essere garantite 3 ore di apertura del centro per ciascun festivo?

RISPOSTA Il progetto, alla lettera c) richiamata, non parla di apertura del centro nei giorni festivi ma di “reperibilità” telefonica per un numero di 3 ore concordate nell’arco del periodo più ampio ivi individuato. Ovviamente all’eventuale contatto del cittadino deve conseguire anche l’apertura.

DOMANDA 3.

Si chiede conferma che possa essere presentata una relazione tecnica con numero di pagine pari a 35, escluso copertina e indice, quest’ultimo necessario per la corretta organizzazione dei criteri di valutazione.

RISPOSTA L’indice e la copertina evidentemente devono essere esclusi dal limite.

DOMANDA 4.

Si chiede conferma che gli eventuali elaborati allegati a corredo della relazione tecnica non siano soggetti a vincoli redazionali (limite numero di pagine, numero allegati ecc.)..

RISPOSTA Gli elaborati che si allegano hanno solo l’obiettivo di aiutare la commissione a comprendere meglio l’offerta tecnica ed i servizi proposti (se e quando la commissione ritiene opportuno e/o necessario eseguire tale approfondimento); pertanto essi sono da escludersi dal limite.

 

Si coglie l'occasione per ricordare a tutti l'importanza di leggere le Comunicazioni di questa S.A. e le FAQ.